memoria e ricostruzione, memoria, ricostruzione, tecniche di ricostruzione, antisismico
sisma2016, 24 agosto, memoria e ricostruzione, memoria, ricostruzione, sisma, post sisma, terremoto,

Tecniche di ricostruzione

Edifici esistenti

Il rafforzamento delle strutture murarie:

Sostituzione muraria (sistema cuci e scuci)

ricostruzione, edifici in muratura, sostituzione muraria, cuci e scuci, cuciescuci

La tecnica cosiddetta del cuci-scuci è uno degli interventi di rinforzo dei paramenti murari che ha come obiettivo il miglioramento delle proprietà meccaniche di murature danneggiate o deteriorate. Un intervento del genere va sempre abbinato ad un altro che migliori o ripristini il comportamento statico dell’intera scatola muraria. Questa tecnica consiste nel ripristinare progressivamente le caratteristiche meccaniche di porzioni di muratura danneggiate, mediante la sostituzione degli elementi lapidei degradati o ammalorati realizzando una nuova tessitura muraria con nuovi elementi senza mai interrompere la funzione statica della 

muratura e senza alterare il suo comportamento globale durante tutta l’esecuzione del lavoro. Per la buona riuscita dell’operazione è necessario che avvenga un buon ammorsamento tra la muratura nuova e quella esistente. Per fare ciò occorre utilizzare elementi lapidei o laterizi dalle caratteristiche dimensionali e di resistenza simili a quelle degli elementi già esistenti, oltre che malte soggette a ritiro pressoché nullo.
Prima di procedere alla rimozione della parte danneggiata è necessario preparare la parete attraverso la pulizia e la messa a vivo del paramento murario. Successivamente si procede con la rimozione della parte danneggiata, la ricucitura della muratura e la risarcitura dei giunti degradati.

sostituzione muraria, scuci e cuci, cuciscuci, quadro fessurativo, lesioni passanti

©​ 2017 Stancanelli Russo Associati  - Via De Caro 104  95126 - Catania, Italia​. Telefono: +39 095 7121787

Create a website