memoria e ricostruzione, memoria, ricostruzione, tecniche di ricostruzione, antisismico
sisma2016, 24 agosto, memoria e ricostruzione, memoria, ricostruzione, sisma, post sisma, terremoto,

Tecniche di ricostruzione

Edifici esistenti

Il rafforzamento delle strutture in c.a.

Rimozione zone carbonatate e sostituzione  acciaio ammalorato

I fenomeni di corrosione che interessano le strutture in c.a. sono dovuti sostanzialmente al fatto che le barre di armatura, quando non adeguatamente protette, vengono a contatto con gli agenti atmosferici e, ossidandosi, portano alla produzione di prodotti di corrosione. La barra di acciaio ossidata, occupando un volume maggiore rispetto ad una barra di acciaio non ossidata, crea delle micro tensioni nel calcestruzzo circostante. Tali tensioni aumentano progressivamente fino a provocare uno stato fessurativo interno attorno alla barra e portando, nei casi più gravi, al distacco del copriferro.

Per ripristinare il calcestruzzo ammalorato si procede per prima cosa preparando il supporto, demolendo il calcestruzzo danneggiato, successivamente si applica sulle barre di armatura una specifica malta cementizia anticorrosione (nei casi più gravi è necessario sostituire le stesse barre di armatura). Quindi sarà possibile ripristinare il copriferro e la rasatura finale dell’elemento strutturale.

rimozione zone carbonatate, acciaio ammalorato, edifici antisismici, edifici in c.a., cemento armato, strutture, ripristino copriferro,

©​ 2017 Stancanelli Russo Associati  - Via De Caro 104  95126 - Catania, Italia​. Telefono: +39 095 7121787​

Create a website