ricostruzione
sisma2016, 24 agosto, memoria e ricostruzione, memoria, ricostruzione, sisma, post sisma, terremoto,

Tecniche di ricostruzione

Edifici esistenti

Il rafforzamento delle strutture in c.a. 

Il consolidamento delle fondazioni

rinforzo fondazioni, pali, micropali, edifici in muratura, cordoli in c.a.

Quando un edificio esistente è soggetto ad un cambio di destinazione d’uso, ovvero viene realizzata una sopraelevazione, o è soggetto ad un evento sismico, può essere necessario intervenire con un con consolidamento delle fondazioni. Questo accade quando il carico che sollecita la fondazione risulta maggiore della capacità portante del terreno.

Il consolidamento delle fondazioni può avvenire aumentando la superficie di impronta della fondazione stessa, affiancandovi cordoli in calcestruzzo armato o in muratura e rendendoli collaboranti col la fondazione esistente.

Quando si ritiene necessario trasmettere il carico che grava sulle fondazioni a strati più resistenti e più profondi del terreno, si opera inserendo in sottofondazione dei micropali la cui sommità è posta all’interno della muratura portante esistente.

Si può anche intervenire aumentando la capacità portante del terreno, iniettandovi resine e malte cementizie.


rinforzo fondazioni, pali, micropali, edifici in muratura, cordoli in c.a.
rinforzo fondazioni, pali, micropali, edifici in muratura, cordoli in c.a.

©​ 2017 Stancanelli Russo Associati  - Via De Caro 104  95126 - Catania, Italia​. Telefono: +39 095 7121787

Create a website